Corpo Forestale dello Stato

Cosa significa lavorare per il Corpo Forestale dello Stato? Significa operare in un ambito come quello della difesa e della valorizzazione del patrimonio naturale del nostro paese. Ma non solo. Molti sono gli ambiti di intervento e molte le conoscenze tecniche qualificate del suo personale.
Il Corpo Forestale dello Stato è una forza di polizia avente però un ordinamento civile con funzioni sia di polizia giudiziaria sia di pubblica sicurezza. Dal punto di vista operativo agisce alle dipendenze del Ministero delle politiche agricole, alimentari e forestali ed ha una struttura che si basa su un Ispeettorato generale, comandi regionali, comandi provinciali e comandi di stazione. Per una migliore e più dinamica organizzazione vi sono anche uffici di Coordinamento Territoriale posti a livello intermedio, con funzioni legate all’ambiente.

Il Corpo Forestale dello Stato si compone di diversi nuclei:

  • pensione-ordinaria-corpo-forestaleNucleo investigativo centrale di polizia ambientale e forestale
  • Nuclei investigativi provinciali di polizia ambientale e forestale
  • Nucleo agroalimentare e forestale
  • Nucleo investigativo antincendi boschivi
  • Nucleo operativo antibracconaggio
  • Nucleo investigativo per i reati a danno degli animali
  • Nucleo operativo speciale

Oltre a questi nueclei il Corpo della Forestale ha un’operatività garantita da molti e importantissimi servizi quali:

  • Servizio CITES
  • Soccorso alpino forestale
  • Servizio cinofilo
  • Servizio a cavallo
  • Servizio Nautico
  • Servizio METEOMONT
  • Servizio di vigilanza e soccorso sulle piste da sci
  • Centro operativo aereo

Come si vede, una carriera nel Corpo Forestale dello Stato, significa avere l’opportunità di operare in un ambito vasto, ramificato e che richiede un continuo aggiornamento professionale. Le materie di competenza del personale di questo corpo devono garantire professionalità sia tecniche sia scientifiche strettamente legate all’ambiente e alla sua tutela.

Per ulteriori informazioni consultare Corpo Forestale

 


FASI CONCORSUALI PER:

AGENTE GUARDIA DEL CORPO FORESTALE DELLO STATO

REQUISITI PER L’ACCESSO AL CONCORSO

Età Altezza Titolo di studio Visus
18-30 anni non compiuti 1.65 M – 1.61 F
  • Licenza Media Essere
  • Volontario in Ferma Prefissata di un anno (VFP1) o quadriennale (VFP4) in servizio o in congedo
Visus non inferiore a 7/10 nell’occhio che vede di meno, raggiungibile con correzione non superiore alle 3 diottrie

1) PROVA PRELIMINARE

La prova d’esame consiste nella soluzione in tempo predeterminato di un questionario articolato su domande con risposta a scelta multipla di cui settanta (70) vertenti su argomenti di cultura generale sulle materie previste dai vigenti programmi della scuola dell’obbligo e venti (20) sulla lingua inglese e la videoscrittura, eventualmente corpo-forestale-statointegrate con ulteriori a carattere logico deduttivo, sino ad un massimo di 150 quesiti complessivi.

2) ACCERTAMENTI SANITARI PER L’IDONEITÀ PSICOFISICA

Le commissioni per gli accertamenti psico-fisici sottopongono il candidato ad una visita medica generale ed ad accertamenti diagnostici.

3) ACCERTAMENTI ATTITUDINALI

I concorrenti sono sottoposti ad un accertamento attitudinale che ha il fine di valutare le loro qualità attitudinali e caratterologiche. Esso consiste in una serie di prove attitudinali (Test specifici quali MMPI, MMPI-2, test grafici, test di personalità etc.) ed in un colloquio con il perito selettore. In particolare, attraverso l’accertamento attitudinale sono valutate le potenzialità adattive, le aspettative professionali e gli aspetti motivazionali del concorrente.


FASI CONCORSUALI PER:

VICE ISPETTORI

REQUISITI PER L’ACCESSO AL CONCORSO

 

Età Altezza Titolo di studio Visus
18-32 anni non compiuti 1.65 M – 1.61 F Diploma di istruzione secondaria di secondo grado Visus corretto non inferiore a 10/10 per ciascun occhio, con una correzione massima complessiva di tre diottrie per i seguenti vizi di rifrazione: miopia, ipermetropia, astigmatismo semplice (miotico e ipermetropico)

1) PROVA PRELIMINARE

consiste nella soluzione in tempo predeterminato di un questionario articolato su novanta (90) domande conimage risposta a scelta multipla vertenti sui seguenti argomenti di cultura generale: lingua italiana, grammatica e sintassi, matematica, geometria, geografia, scienze, diritto costituzionale, storia e attualità, lingua inglese e informatica (uso del computer e dei principali programmi di videoscrittura, foglio elettronico, data base). L’Amministrazione può eventualmente decidere la preventiva pubblicazione del complesso dei quesiti dal quale attingere per comporre i questionari.

2) PROVA SCRITTA

La prova scritta consiste nella soluzione in tempo predeterminato di un questionario articolato su centoventi (120) domande con risposta a scelta multipla di cui cinquantaquattro (54) su materie scientifiche o tecniche (biologia, chimica, fisica, topografia, disegno e cartografia, scienze della terra, tecnica di produzione vegetale, selvicoltura, estimo rurale e forestale, difesa del suolo, difesa del bosco dagli incendi, aree protette, biodiversità, geografia e scienze in genere), cinquantaquattro (54) in tema di diritto (penale, diritto processuale penale, con particolare riferimento alle norme concernenti l’attività di polizia giudiziaria, dell’ambiente, comunitario, amministrativo e costituzionale) e dodici (12) di lingua inglese e informatica (uso delle apparecchiature informatiche e delle più diffuse applicazioni di videoscrittura, foglio elettronico, data base).

3) ACCERTAMENTI SANITARI PER L’IDONEITÀ PSICOFISICA E ATTITUDINALE

Le commissioni per gli accertamenti psico-fisici sottopongono il candidato ad una visita medica generale ed ad accertamenti diagnostici. I concorrenti sono sottoposti ad un accertamento attitudinale che ha il fine di valutare le loro qualità attitudinali e caratterologiche. Esso consiste in una serie di prove attitudinali (Test specifici quali MMPI, MMPI-2, test grafici, test di personalità etc.) ed in un colloquio con il perito selettore. In particolare, attraverso l’accertamento attitudinale sono valutate le potenzialità adattive, le aspettative professionali e gli aspetti motivazionali del concorrente.

4) PROVA ORALE

La prova orale verte sulle seguenti materie: biologia, chimica, fisica, topografia, disegno e cartografia, scienze della terra, tecnica di produzione vegetale, selvicoltura, estimo rurale e forestale, difesa del suolo, difesa del bosco dagli incendi, aree protette, biodiversità, geografia e scienze in genere, penale, diritto processuale penale, con particolare riferimento alle norme concernenti l’attività di polizia giudiziaria, dell’ambiente, comunitario, amministrativo e costituzionale.