Carabinieri

02_banner

Forse la più amata tra le forze armate italiane, talmente conosciuta da essere chiamata semplicemente “l’Arma”, l’Arma dei Carabinieri rappresenta un corpo che si avvale delle più diverse e ramificate professionalità e competenze. L’Arma dei Carabinieri pur facendo parte delle quattro forze armate ha un suo specifico e autonomo inquadramento all’interno del Ministero della Difesa. È definita come forza militare di polizia in servizio permanente di pubblica sicurezza. Questa sua peculiarità conferisce all’Arma dei Carabinieri diversi compiti che vanno dalla difesa del territorio, alla sicurezza di rappresentanze diplomatiche all’estero e alla partecipazione anche a operazioni militari. Per quanto riguarda le sue competenze nell’ambito di polizia l’Arma dei Carabinieri ha funzioni di polizia giudiziaria e di pubblica sicurezza.

I gradi, all’interno dell’Arma sono divisi in quattro categorie:

  • Ufficiali, a loro volta suddivisi in ufficiali inferiori, superiori e generali.
  • Ispettori/Sottufficiali, definiti anche marescialli che, a seconda del grado sono maresciallo ordinario, maresciallo capo, maresciallo aiutante e luogotenente.
  • Sovrintendenti/Sottufficiali,cioè vicebrigadiere, brigadiere e brigadiere capo.
  • Appuntati e carabinieri, che si dividono in carabiniere, carabiniere scelto, appuntato e appuntato scelto.

Con una legge del 2004 è previsto che, fino al 2020, il reclutamento degli allievi carabinieri possa avvenire esclusivamente tra i volontari in ferma prefissata VFP1 e VFP4 delle altre Forze Armate Italiane. Inoltre un decreto ministeriale del 2006 ha indicato quali sono le specialità dell’Arma dei carabinieri nell’ambito delle Forze di Polizia.

Esse sono:

  • Sicurezza in materia di sanità, igiene e alimenti
  • Sicurezza nel settore agroalimentare Sicurezza in materia ambientale
  • Sicurezza nella circolazione degli euro
  • Tutela del patrimonio culturale
  • Tutela del lavoro

 


FASI CONCORSUALI PER:

ALLIEVO CARABINIERE

REQUISITI PER L’ACCESSO AL CONCORSO

Età Altezza Titolo di studio Visus
18-30 anni non compiuti 1.65 M

1.61 F

  • Licenza Media
  • Essere Volontario in Ferma Prefissata di un anno (VFP1) o quadriennale (VFP4) in servizio o in congedo
Visus non inferiore a 7/10 nell’occhio che vede di meno, raggiungibile con correzione non superiore alle 4 diottrie

1) PROVA PRELIMINARE

La prova, della durata di 60 minuti, consiste nella somministrazione collettiva e standardizzata di 100 quesiti a risposta multipla, a carattere culturale o logico-deduttivo.

182920623-cf817f8e-14f8-493d-97db-72d76fb4ed432) PROVE DI EFFICIENZA FISICA

La prova di efficienza fisica, consiste nell’ esecuzione dei seguenti esercizi obbligatori:

  • corsa piana di metri 1000;
  • salto in alto (altezza minima m. 1,10, massimo tre tentativi);
  • piegamenti sulle braccia.

3) ACCERTAMENTI SANITARI PER L’IDONEITÀ PSICOFISICA

Il candidato è sottoposto ad una visita medica generale ed ad accertamenti diagnostici.

4) ACCERTAMENTI ATTITUDINALI

I concorrenti sono sottoposti ad un accertamento attitudinale che ha il fine di valutare le loro qualità attitudinali e caratterologiche. Esso consiste in una serie di prove attitudinali (Test specifici quali MMPI, MMPI-2, test grafici, test di personalità etc.) ed in un colloquio con il perito selettore. In particolare, attraverso l’accertamento attitudinale sono valutate le potenzialità adattive, le aspettative professionali e gli aspetti motivazionali del concorrente.

 


FASI CONCORSUALI PER:

MARESCIALLO

REQUISITI PER L’ACCESSO AL CONCORSO

Età

Altezza

Titolo di studio

Visus

17-26 anni non compiuti elevabile ai 28 anni per chi ha prestato servizio militare

1.65 M

1.61 F

Diploma di istr. sec. di II grado conseguito o da conseguire nell’anno scol. di riferimento del bando di concorso

Visus non inferiore a 7/10 nell’occhio che vede di meno, raggiungibile con correzione non superiore alle 4 diottrie per la sola miopia

 

1) PROVA PRELIMINARE

La prova, della durata di 60 minuti, consisterà nella somministrazione di 100 quesiti a risposta multipla predeterminata su argomenti di cultura generale, di logica deduttiva, sull’uso delle apparecchiature e delle applicazioni informatiche più diffuse e su elementi di lingua italiana, volti ad accertarne il grado di conoscenza, anche sul piano ortogrammaticale e sintattico, la conoscenza di argomenti di attualità, di educazione civica, di storia, di geografia, di una lingua straniera tra la francese, l’inglese, la spagnola e la tedesca, nonché la capacità di ragionamento dei candidati. La commissione, prima dell’inizio della prova (di ogni turno di prova, se la stessa avrà luogo in piùturni), distribuirà ai candidati il materiale necessario (questionario, modulo risposta test, etc.) e fornirà ai medesimi tutte le informazioni necessarie all’espletamento della prova stessa, inparticolare le modalità di corretta compilazione del modulo e le norme comportamentali da osservare pena l’esclusione dal concorso. Al termine della prova, se sarà svolta in turno unico, ovvero al termine di ogni turno di prova, la commissione adotterà le misure necessarie alla custodia dei moduli risposta test consegnati dai candidati e con l’ausilio di strumenti informatici, forniti dal Centro nazionale di selezione e reclutamento dell’Arma dei carabinieri, provvederà alla correzione degli elaborati.

2) PROVE DI EFFICIENZA FISICA

La prova di efficienza fisica, consiste nell’esecuzione dei seguenti esercizi: – corsa piana di metri 1000; piegamenti sulle braccia.

3636728774_9303fe021f3) ACCERTAMENTI SANITARI PER L’IDONEITÀ PSICOFISICA

Il candidato è sottoposto ad una visita medica generale ed ad accertamenti diagnostici.

4) PROVA SCRITTA DI CULTURA GENERALE (TEMA)

La prova scritta di composizione italiana ha la durata massima di 6 ore e consiste nello svolgimento di un tema su argomenti di cultura generale. Essa tende a verificare il grado di padronanza della composizione italiana scritta da parte del concorrente, la sua maturità di pensiero, l’attitudine al ragionamento e la capacità di esprimere le sue idee in maniera chiara e corretta.

5) ACCERTAMENTI PSICO FISICI DI CONTROLLO ED ATTITUDINALI

I concorrenti sono sottoposti ad un accertamento attitudinale che ha il fine di valutare le loro qualità attitudinali e caratterologiche. Esso consiste in una serie di prove attitudinali (Test specifici quali MMPI, MMPI-2, test grafici, test di personalità etc.) ed in un colloquio con il perito selettore. In particolare, attraverso l’accertamento attitudinale sono valutate le potenzialità adattive, le aspettative professionali e gli aspetti motivazionali del concorrente.

6) PROVA ORALE

La prova, della durata massima di trenta minuti, consisterà in una interrogazione su argomenti tratti da tre tesi estratte a sorte.

7) PROVA SCRITTA ED ORALE DI LINGUA STRANIERA

Esame facoltativo di lingue. La prova, che sarà sostenuta nella lingua straniera indicata nella domanda di partecipazione al concorso (massimo una), consisterà:

  • nella somministrazione di un questionario comprendente 60 quesiti a risposta multipla predeterminata. Durante lo svolgimento della prova, della durata di 60 minuti, non sarà consentito l’uso di alcun ausilio didattico;
  • in un colloquio, della durata massima di 20 minuti, che avrà come oggetto:
  1. la lettura di un brano di senso compiuto, con sintesi e valutazione personale;
  2. una conversazione guidata che abbia come spunto il brano stesso.

 


FASI CONCORSUALI PER:

UFFICIALE

REQUISITI PER L’ACCESSO AL CONCORSO

Età Altezza Titolo di studio Visus
17-22 anni non compiuti

1.70 M

1.65 F

Diploma di istr. sec. di II grado conseguito o da conseguire nell’anno scol. di riferimento del bando di concorso Visus non inferiore a 7/10 nell’occhio che vede di meno, raggiungibile con correzione non superiore alle 4 diottrie per la sola miopia

1) PROVA PRELIMINARE

La prova scritta di preselezione, della durata di 60 minuti, consisterà nella somministrazione di 100 (cento) quesiti a risposta multipla predeterminata su argomenti di cultura generale, di logica deduttiva, sull’uso delle apparecchiature e delle applicazioni informatiche più diffuse e su elementi di lingua straniera intesi ad accertare il grado di conoscenza della lingua italiana, anche sul piano ortogrammaticale e sintattico, la conoscenza di argomenti di attualità, di educazione civica, di storia, di geografia, di matematica, di scienze, di letteratura italiana e di storia dell’arte, nonché di una lingua straniera a scelta tra la francese, l’inglese, la spagnola e la tedesca. La commissione, prima dell’inizio della prova (di ogni turno di prova, se la stessa avrà luogo in più turni), distribuirà ai concorrenti il materiale necessario (questionario, modulo risposta test contenente anche i dati anagrafici, etc.) e fornirà ai medesimi tutte le informazioni necessarie all’espletamento della prova stessa, in particolare le modalità di corretta compilazione del modulo e le norme comportamentali da osservare pena l’esclusione dal concorso. Al termine della prova, se sarà svolta in turno unico, o al termine di ogni turno di prova, la commissione adotterà le misure necessarie alla custodia dei moduli risposta test consegnati dai concorrenti e con l’ausilio di strumenti informatici provvederà alla correzione degli stessi.

2) PROVE DI EFFICIENZA FISICA

La prova di efficienza fisica, consiste nell’esecuzione, in sequenza, dei seguenti esercizi:

  • corsa piana di metri 1000
  • piegamenti sulle braccia

3) ACCERTAMENTI SANITARI PER L’IDONEITÀ PSICOFISICA

Il candidato è sottoposto ad una visita medica generale ed ad accertamenti diagnostici.

4) PROVA SCRITTA DI CULTURA GENERALE (TEMA)

La prova scritta di composizione italiana ha la durata massima di 6 ore e consiste nello svolgimento di un tema su argomenti di cultura generale. Essa tende a verificare il grado di padronanza della composizione italiana scritta da parte del concorrente, la sua maturità di pensiero, l’attitudine al ragionamento e la capacità di esprimere le sue idee in maniera chiara e corretta.

carabinieri-paletta5) ACCERTAMENTI PSICO – ATTITUDINALI

I concorrenti sono sottoposti ad un accertamento attitudinale che ha il fine di valutare le loro qualità attitudinali e caratterologiche. Esso consiste in una serie di prove attitudinali (Test specifici quali MMPI, MMPI-2, test grafici, test di personalità etc.) ed in un colloquio con il perito selettore. In particolare, attraverso l’accertamento attitudinale sono valutate le potenzialità adattive, le aspettative professionali e gli aspetti motivazionali del concorrente.

6) PROVA ORALE

La prova orale, della durata massima di trenta minuti, consisterà in una interrogazione su argomenti tratti da quattro tesi estratte a sorte, una per ciascuna delle seguenti materie: storia, geografia, educazione civica e matematica.

 7) PROVA ORALE FACOLTATIVA DI LINGUA STRANIERA

La prova orale facoltativa di Lingua, della durata massima di quindici minuti, si svolge su una lingua a scelta del candidato ed è strutturata con le seguenti modalità:

  • breve colloquio di carattere generale;
  • lettura di un brano di senso compiuto, sintesi e valutazione personale;
  • conversazione guidata che abbia come spunto il brano.

8) TIROCINIO

I concorrenti idonei alla prova orale sono convocati a svolgere il tirocinio (che si svolge presso l’Accademia militare a Modena) di durata di circa 30 giorni. Durante il Tirocinio, gli allievi sono valutati nelle seguenti aree:

  • capacità e resistenza fisica
  • rilevamento comportamentale
  • rendimento nelle istruzioni pratiche
  • idoneità ad affrontare le attività scolastiche